Esportatori di Taiwan acciaio imposto dazi antidumping in Thailandia

Grado di ASTM A252 2 Tubo d'acciaio del tubo
ASTM/ASME A252/SA252 Grade 2 Palificazione in acciaio tubo
ottobre 12, 2016
tubi in acciaio senza saldatura e saldatura (ERW) condutture di tubi/SMLS
ottobre 14, 2016

Esportatori di Taiwan acciaio imposto dazi antidumping in Thailandia

esportazione di filo di acciaio

esportazione di filo di acciaio

Esportatori di Taiwan in acciaio inox tubo ed il tubo sono stati imposti dazi antidumping da Thailandia dopo i paesi dell'Asia sudorientale emesso una sentenza definitiva dicendo Taiwan e altri tre paesi hanno venduto prodotti di acciaio a prezzi ingiustamente bassi sul mercato tailandese, secondo il Ministero degli affari economici di Taiwan (MOEA).
In una dichiarazione rilasciata il venerdì, il MOEA ha detto che i dazi antidumping affrontati dagli esportatori di tubo e tubo in acciaio inox di Taiwan ha variato fra 2.38 per cento e 29.04 per cento, e la sanzione pecuniaria durerà per cinque anni dopo è diventato efficace dalla metà di settembre.
Il MOEA ha detto che tra gli interessati esportatori taiwanesi erano YC INOX Co. e FROCH Enterprise Co., due dei principali produttori di acciaio inossidabile prodotto nel paese. YC deve pagare un 2.38 percentuale tariffario antidumping, mentre la tariffa schiaffeggiata il FROCH colpito 12.29 per cento, il Ministero ha detto.
The stainless steel pipes and tubi at issue are used to make a wide range of devices such as running water tubes and mare water delivery facilities, ha detto il MOEA. La decisione finale è venuto fuori dopo un'indagine è stata condotta dalle autorità thailandesi per importazioni tra luglio 1, 2014 e giugno 30, 2015, secondo il MOEA.
The ministry said that Thailand also imposed anti-dumping tariffs on exporters from South Korea at a rate ranging between 11.96 per cento e 51.53 percent when they sell products to the Thai market. The anti-dumping tariff faced by Chinese and Vietnamese firms reached 145.31 per cento e 310.74 per cento, rispettivamente, the ministry added.
The MOEA said that although the anti-dumping tariffs shouldered by Taiwanese exporters in the Thai market were lower than those imposed on their counterparts in South Korea, China and Vietnam, such a financial penalty still poses a threat to Taiwan’s exports.
Perciò, the MOEA said that it still has regret over the decision made by the Thai government.
Despite the anti-dumping tariffs, il Ministero ha detto, as long as Taiwanese stainless steel pipe and tube exporters sell their products to Thailand for processing by Thai firms which will sell reprocessed items outside the Thai market, the imports will be exempt from the financial punishment.
In 2015, Taiwan sold US$13.94 million worth stainless steel pipes and tubes to Thailand, down 10.55 percent from a year earlier, representing 17.01 percent of the total steel imports in the Thai market, ha detto il MOEA.
China was the largest stainless steel pipe and tube supplier to Thailand in 2015, selling US$81.95 million worth of goods, up 19.63 percent from the year before. China grasped a 33.20 percent share of the Thai import market last year, ha detto il MOEA.
South Korea’s share in the Thai stainless steel pipe and tube imports stood at 14.57 percent after selling US$11.94 million worth of products in 2015, while Vietnam sold US$11.95 million worth of products, taking a 14.58 percent share, the MOEA added.
fonte: CNA

lascia un commento